L Argentina come noi italiani all’estero

Tullio Zembo

Milei come si dice in lingua spagnola affronta un battaglia epica ” a matar o morir”. Non si fanno feriti o ne esce vivo e vincitore o muore nell intento ovviamente metafóricamente
parlando
.. Peró…Giusto o sbagliate le sue idee sono antagoniche a quelle dell argentina o meglio di chi comandava L’Argentina negli ultimi forse 100 anni defalt tra default ruberie innegabile privilegi assurdi.
“Lui” é deciso a cambiare questa realtá. Senza mezzi termini.
E in questa sua analisi io pensando alla ns realtà di italiani all’estero coincido a “matar o morir” sempre metafóricamente parlando ovviamente.
Questi inutili incapaci che ci governano dal 2001 ad oggi devono sparire.
Poi si potrá magari ricominciare la política di noi italiani all’estero. Senza questi INUTILI E SENZA LA 459.
A “MATAR O MORIR” CONTRO QIESTA CLASSE POLITICA DI PARLAMENTARI eletti all estero ( tutti!!! Maie e compagnie cantanti frutto della sinistra e dei patronati mangia e bevi , e della triade i nuovi “parvenue” della politica italiana all estero persi come turchi nella nebbia…. disposti a tutto per una foto o una “pequeña posición’) E DI COMITES E CGIE CHE CI “GOVERNANO”
SI FA PER DIRE.
Se sei dei loro buona fortuna, se coincidi con me MUOVITI. Come diceva il mio comandante alza il c ulo e corri!

Continua a seguirci e a ricevere gli ultimi aggiornamenti attraverso i nostri social!
Redazione
Redazione